Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Panoramica:

Trail impegnativo sia per la lunghezza che per il dislivello però altrettanto divertente.

Questo itinerario segue un percorso permanete chiamato “AlpenPlus Explorer Trail”, tracciato da Alexander Geronazzo, la voce del running su strada, Trail Running e Nordic Walking nel Veneto.

Per info clicca l’immagine

Percorso che si snoda lungo la valle di Schievenin, percorrendo la Valle del Tegorzo, Vallon di Prada, Campo, Pont dei Osei, Mulino La Vallina, Pescherie, Cava Rossa, Strada per Cilladon, Col di Ola, Val di Prada, Prada Bassa, Tagliafuoco Falladen, Val di Falladen, Borgo Chiesa, Col della Croce, Gradinata antica, Borgo Schievenin, Palestra di Roccia, Miniere Rech, Falesia 847 CAI, Val dell’inferno, Val Sassuma’, Malga Zavate, Grotta Santa Barbara, Palestre di Roccia.


Chilometraggio:

29 km

Dislivello complessivo:

1470 mt.D+

Descrizione tecnica:

Partenza dal parcheggio dell’area Pic nic di Schievenin (271 m slm), dove potete parcheggiare la vostra auto, uscite dal ponte e procedere verso destra per 1200 m, girate a destra per il Ponte Cagnin. Seguite la strada asfaltata per 2,5 Km fino all’abitato di Campo. Arrivati ad una piccola rotatoria con una fontana tenete la sinistra, dopo 300 mt. girate a sinistra in una stradina sterrata. Procedete in discesa lungo l’acciottolato della via C.A. Altinate/Aurelia, attraversare il Pont Dei Osei, e dritti per la zona Vita.

Arrivati al Mulino La Vallina salite lungo la strada asfaltata, dopo 150 mt. , al tornate girate a sinistra.

Correte lungo lo sterrato che costeggia il torrente Tegorzo per 1 Km, arrivati all’asfalto girate a destra direzione Quero. Dopo le prime case del paese, 200 m. circa, imboccate la strada che sale sulla sinistra e percorretela per 3 Km.

Arrivati ad un tornante con un cartello di divieto di accesso entrate nella stradina a sinistra senza abbandonarla, dopo 2 km vi troverete in Val di Prada (448 m slm).

Alla fine della strada girate ancora a sinistra e seguite l’asfalto in discesa per 400 mt. salite la stradina a destra che all’inizio asfaltata e poi diventa sterrata per 1,2 Km senza fare deviazioni. Arrivati alla Valle di Faladen, prendete in discesa una stradina asfaltata che vi porterà al Borgo Chiesa, tenete la destra il marciapiede della chiesa, scendere la scalinata. Arrivati alla fontanella girate a destra proseguite dritti lungo la strada principale della Valle di Schievenin che costeggia il torrente Tegorzo per 1,8 Km, fino ad arrivare nei pressi di un grande scolo dell’acqua che attraversa la strada.

Salite a destra imboccando il sentiero CAI842 per Stalle Zavate, percorrete la falesia per 800 mt; arrivati alla strada sterrata salite a destra per 3,3 Km senza mai abbandonare la strada della Val Sassumà e dell’Inferno che vi porterà alla Malga Zavate (1153m slm).

Scendete ritornando dalla stessa strada che siete saliti senza abbandonarla (questa volta senza deviazioni), dopo 4,5 Km diventa asfaltata, dopo altri 3 Km ritroverete a destra l’area Pic Nic di Partenza

Punto di partenza:

Area Picnic Bar H a Schievenin (Quero Vas BL)

Fontanelle d’acqua potabile:

L’unica fontanella si trova a metà percorso alla fine della scalinata che scende a lato della chiesa di Schievenin

Profilo altimetrico:

Mappa

Traccia gps:

Per Google Maps

https://www.google.com/maps/d/edit?mid=1ASGm_UQJiCwbrpxCrtNk7mCS9BSFTa_A&usp=sharing

Traccia gpx

Punti d’interesse

Valle di Schievenin

Bagnata dal torrente Tegorzo la Valle di Schievenin è una zona di notevole attrazione per le sue bellezze naturali e per i paesaggi davvero incantevoli. La valle ha un alto valore naturalistico per la biodiversità e per la vita di specie sia animali che vegetali non visibili in altre zone alla stessa quota. Dalla valle si dirama una ampia rete di sentieri che sale ai monti Sassumà, Tomatico e alle malghe Valdumella, Conte, Paoda, Zavate. La palestra di roccia di Schievenin , che dalla valle  si dirama verso il Monte Grappa, è tra le più apprezzate in Veneto sia per la qualità della roccia che per la bellezza dell’ambiente. Ci sono più di 400 tiri in diversi settori e la palestra è frequentata quotidianamente anche per allenamenti e scuola da numerosi climbers. L’esposizione al sole di molti dei percorsi scalabili rende possibile arrampicare anche in inverno. Le località di Prada e Cilladon sono luoghi suggestivi da cui si gode un ampio panorama verso i monti circostanti e la pianura.

Fonte: http://terredelbassofeltrino.it/la-valle-di-schievenin/

Malga Sassumà – Stalle Zavate

Autore:

Mirco Salvador

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *