Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Panoramica:

Questo itinerario parte dal versante sud a Selva del Montello e raggiungere il coston lungo il greto del Piave nel versante nord, ritornando nel versante opposto lungo la presa 4. Un percorso avventuroso da percorrere con scarpe da Trekking o Trail running, un percorso ricco di grotte e luoghi che ricordano avvenimenti della prima guerra mondiale. Lungo il greto del Piave, però, bisogna fare molta attenzione nel periodo delle pioggie.


Chilometraggio:

24,34 Km

Dislivello complessivo

404 mt.d+

Descrizione tecnica

Si parte dal piazzale della chiesa di Selva del Montello, dove nel sagrato c’è la possibilità di parcheggiare l’auto in un luogo sicuro. All’inizio si procede lungo via Avogari e si raggiunge lo Stradon del Bosco, dove si svolta a destra e poi subito a sinistra, in salita, per la presa n.8.

Dopodiché, finita la prima salita, la strada diventa sterrata per entrare in discesa nel bosco. Lì si passa il tornantino a destra (per chi volesse visitare La Fontana di Valconca ci si inoltra nel sentiero seguendo la direzione della freccia con scritto “La Conca”) e si prende il primo sentiero a destra.

Poi si ritorna nell’asfalto di Presa 7, si svolta a sinistra, si prosegue in salita (dopo 100 m, sulla destra, si può osservare il “Capitello grotta Madonna di Lourdes”), si ritorna nello sterrato seguendo la stradina principale per 2,5 Km e si sbuca in via degli Alpini a fianco del ristorante “La Baita”. Si gira a destra e si svolta subito a sinistra per Presa 6 Via A. Carretta.

Si attraversa la strada Dorsale, dopo 700 m si gira a sinistra per Via Brigata Reggio, successivamente si va a destra sull’asfalto di Via A. Gorini e la si percorre in discesa.

Dopo 2 km si prende la stradina sterrata a destra con il segnale che indica la grotta “il Tavaran Longo” e scendendo la dolina con il cartello del laboratorio di Biospeleologia c’è la possibilità di visitare questa favolosa cavità.

Si ritorna sulla presa 7, si oltrepassa il canale Castelviero, dopo essere arrivati alla Strada Panoramica si svolta a destra e subito dopo, nella stradina sterrata, si gira a sinistra in discesa verso il greto del Piave.

Dopo essere arrivati alla casa abbandonata, si svolta a destra, ed alla radura successiva si può notare, con lo sguardo rivolto verso il Montello, dei ruderi di casa ed un capanno rialzato. Quindi si prosegue in questa direzione e si oltrepasso quest’ultimo.

Foto del Capanno rialzato visibile in mezzo alla radura

Avendo appena raggiunto la vegetazione del bosco lungo il coston, si può notare un sentiero che sale verso sinistra. Si arriva ad un bivio, si tiene la destra e si costeggia un’area privata, poi si segue il coston facendo attenzione al sentierino che scende sempre sulla destra, si imbocca e si sbuca nella Croda della Spia, dove c’è la possibilità di visitare il primo ed il secondo Antro della Spia.

Dopodiché si scende in direzione delle rocce, che si vedono attraverso la vegetazione dal Secondo Antro, e così si può osservare la terza grotta della Croda, il Passaggio della Spia.

Si ritorna lungo la stradina che costeggia il Piave e si prosegue a destra.

Quando questa stradina si interrompe, si entra nel greto del fiume stando verso la parte più asciutta o nella parte bassa dell’acqua (*Zona da evitare nei periodi di piogge intense, per un tratto alternativo si segue il sentiero a sinistra nel bivio precedentemente incontrato, fino a raggiungere via del Solstizio).

Tenendo lo sguardo lungo il Montello prima si può trovare la “Fontana Dei Re”, e successivamente, seguendo il greto, si può notare la “Grotta del Bunker”, che si può visitare. Poi si sale la rampa a destra e si entra nella grotta più conosciuta del Colle: il “Tavaran Grando”.

Si ritorna lungo il greto del Piave, si segue il sentiero che costeggia il fiume, si sale la scalinata ripida e si prosegue lungo il sentierino, tra la vegetazione. Arrivati alla stradina si gira a destra per Via del Solstizio, si prosegue per 300 m. a sinistra, si arriva al cancello della tenuta Amelia e ci si inoltra nel vigneto, fino a raggiungere una dolina.

Raggirandola si arriva al monumento a Donald Gordon McLean.

Dalla statua si prosegue a sinistra e poi al sentiero successivo, che si incrocia si gira verso destra, arrivati in via L. Lama si svolta ancora a destra, si arriva al favoloso centro di Santa Croce e si risale presa 4 per 400 m., dove a destra si può visitare il monumento Ai Ragazzi del 99.

Si risale via Lama per 2,3 Km, alla Strada Dorsale si tiene la destra, poi subito a sinistra per la presa 4. Lungo il versante sud del Montello, dopo 350 m., sulla sinistra c’è la possibilità di visitare “La Valle Delle Tre Fonti”.

Successivamente si scende per 2,8 Km, per poi, allo Stradon del Bosco (Via Arditi), svoltare a destra. Dopo 600 m., ancora sulla destra, si può notare il “Monumento ai lancieri di Firenze”.

Dopo 300 m. si sale Via Mons. Agnoletti per raggiungere il “Cimitero Militare Britannico”. Si ritorna sullo Stradon del Bosco, si continua verso destra per 2,6 Km, si gira a sinistra su via Avogari e poi si prosegue per 350m. Infine, sulla sinistra, si rivede il sagrato della chiesa di Selva, dove era stata parcheggiata l’auto.

Punti di partenza

Piazzale Chiesa di Selva del Montello

Fontanelle d’acqua potabile

  • all’incrocio in centro a Santa Croce
  • area turistica della Certosa
  • all’incrocio del monumento Ai Lancieri di Firenze a Giavera del Montello
  • in prossimità della presa 7 versante sud a Selva del Montello

Profilo altimetrico

Mappa

Traccia gps:

Per Google Maps

Punti d’interesse

Fontana di Valconca

Capitello Grotta della Madonna di Lourdes

Tavaran Longo

Coston e Zona Piave

Croda della Spia

Sorgente dei Re

Tavaran Grando e grotta Bunker

Nelle immediate vicinanze si può notare un rifugio a feritoia chiamato Grotta del Bunker, perchè venne sistemata nel 1917-1918 come postazione di difesa dall’esercito italiano (nido di mitragliatrici disposte su due livelli), dato che si trovava lungo la prima linea di difesa a ridosso del Piave.

Monumento a Gordon Donald McLean

Monumento Ragazzi del 99

La Valle delle Tre Fonti

Monumento ai Lanceri di Firenze

Cimitero Militare Britannico di Giavera

Autore:

Mirco Salvador

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *