Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Panoramica

Un breve anello con il tratto iniziale sulle Grave del Piave (si percorre per quasi 4 km un tratto di una nuova pista ciclabile) lungo il versante nord del Montello. Superato il Tavaran Grando, risalito il “Coston” attraverso una ripida scaletta e raggiunta la Panoramica, attraverso la Presa 5 si risale lungo il versante nord del Montello per attraversarlo lungo stradine sterrate e asfaltate fino alla Presa 11. Siamo in una zona in cui sono presenti due importanti fenomeni del carsismo montelliano: la Fontana del Re e il Tavaran Grando e numerosi appostamenti della Grande Guerra.

Un itinerario divertente tanto per chi corre che per chi cammina. Unica attenzione: costeggiando il Piave, in periodi particolarmente piovosi, alcuni brevi tratti potrebbero essere sommersi dall’acqua del fiume e in questo caso o ci si bagna i piedi (l’altezza dell’acqua potrebbe essere di pochi centimetri) o si cerca un passaggio più a monte.

Chilometraggio

Km 13

Un singolare sottopasso: il Canale di Castelviero scorre sopra il percorso stradale

Dislivello positivo

D+ 200 metri

Descrizione tecnica

Dal parcheggio del ristorante Cippo degli Arditi si procede verso est (Nervesa, per capirci) per girare a sinistra dopo poche decine di metri per una stradina sassosa, uno degli accessi ad una recente pista ciclabile.

Si percorre questa strada sassosa tenendo sulla sinistra il Piave per quattro chilometri

Località che ha ospitato il set cinematografico di Amare per sempre con Sandra Bullock e Chris O’Donnel

… e terminato il tratto battuto, si procede per alcune centinaia di metri sul greto del Piave fino a raggiungere il Coston passando prima per la Fontana dei Re e poi il Tavaran Grando

Sul greto del Piave

Dentro il Tavarn Grando
In uscita dal Tavaran Grando

Usciti dal Tavaran Grando si procede per un single track tra gli alberi appena sopra il livello del greto del Piave fino ad una scaletta che si inerpica ripida sul Coston

Giunti a livello del prato soprastante si prende a sinistra il single track ondulato in terra battuta procedendo per alcune centinaia di metri fino ad incrociare un sentiero più largo. Qui si tiene la destra per risalire verso la Presa 5.

Se si tiene la sinistra (in discesa) ci si dirige verso il sentiero dei bunker e si può risalire per la Presa 4 fino in piazza di Santa Croce e attraverso la Panoramica arrivare alla Presa 5. Il tratto del Sentiero dei Bunker è descritto nell’Itinerario 7 .

Percorso un primo tratto della 5 si arriva sulla Panoramica, la si attraversa e si continua in salita per poco più di un chilometro fino alla prima traversa sulla destra.

Si percorre l’intera traversa per circa 700 metri e si sbuca sulla Presa 6. Qui si gira a sinistra, in salita, per un altro chilometro e 200 metri fino alla nuova traversa che si incrocia sulla destra percorrendola tutta (circa mezzo chilometro) fino alla Presa 6.

Qui si prende a destra in discesa per 200 metri per prende la prima traversa che si incontra sulla sinistra e dopo altri 700 metri si sbuca sulla Presa 7, si prende a sinistra e dopo mezzo chilometro si arriva in piazza a Santi Angeli (poco prima si incontra una fontana d’acqua potabile). Tutte queste traverse sono prevalentemente sterrate e di facile percorrenza.

Poco dopo la piazza si prende a destra via degli Arditi, una strada asfaltata che porta ad attraversare in meno di 2 km le Prese 8, 9, 10 per finire sulla 11. Qui si prende a destra e qui con un ultimo tratto in discesa di poco più di mezzo chilometro si arriva al punto di partenza, cotti al punto giusto per un sontuoso ristoro all’osteria Cippo degli Arditi

Punto di partenza

Osteria Cippo degli Arditi, lungo la Panoramica nell’omonima località. Il suo ampio parcheggio potrebbe essere chiuso ma si può agevolmente parcheggiare nei dintorni.

Profilo altimetrico

Mappa

Traccia GPS

Punti di interesse

Set del film Amare per sempre con Sandra Bullok. Vedi anche itinerario 48

Fontana dei Re

E’ una grotta percorribile in tutta la sua lunghezza (29 m) in leggera salita e con una sorgente d’acqua interna.

Tavaran Grando

Autore

Gianni Marconato. Percorso tracciato da Fabio Sarcognato

Print Friendly, PDF & Email

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *